Non affidare la comunicazione aziendale solo ai social

Cambridge Analytica, ha scoperchiato il vaso di Pandora. Ho più volte fatto notare come affidare la comunicazione aziendale ai social, come unico veicolo di informazione, non sia la giusta direzione mentre è preferibile scrivere sulla pagina delle notizie del proprio sito web.

Erroneamente alcune aziende preferiscono affidare unicamente ai social la loro comunicazione, non rendendosi conto che essi sono utili, anzi indispensabili, ma non possono essere l’unica origine delle notizie da dare.

Ho più volte ricordato anche che un sito web acquista autorevolezza se sa dare risposte alle domande poste dai visitatori, e un sito statico può solo in parte assolvere a questo scopo. 

Il recente scandalo Cambridge Analytica, con la cessione fraudolenta di preziosi dati degli utenti,usati poi per influenzare l’elettorato Americano e non solo, dimostra quanto Facebook e gli altri social seguano le loro strategie e non abbiamo modo di controllare le loro scelte, né decidere alcunché.

Il recente cambio di algoritmo, che penalizza le pubblicazioni delle pagine, se non pagando, dimostra come non possiamo fare affidamento su qualcosa che non è nostro. Immaginate quelle aziende, spesso grandi multinazionali che hanno investito notevoli risorse per accumulare decine di migliaia di “mi piace” e si ritrovano a far apparire le proprie news a meno del 10% dei fan.

I rischi di facebook

Il co-fondatore di WhatsAppp, Brian Acton, che ricordo nel 2014 vendette la popolare app di messaggistica a Facebook per 16 miliardi di dollari, ha dichiarato: “It’s time #deletefacebook” con un tweet, Lui sostiene che questa vicenda sta facendo maturare i tempi per cui è il momento di cancellare Facebook. E l’hashtag è subito diventato trending topic.

Le ultime statistiche indicano come la ricerca sui motori sia di nuovo la prima fonte del traffico verso i siti web, mentre fino a poco tempo fa le visite provenivano prevalentemente dai social. 

Quindi quale è la migliore strategia?

Scrivere sul proprio sito, come sto facendo io in questo momento, poi pubblicare il link sui social e senza trascurare LinkedIn che è il social del business, spesso sottovalutato. Un’azienda deve affidare il compito di scrivere sul blog a un collaboratore, o in alternativa, se può permetterselo, affidarsi a un copywriter esterno. Scrivere sul sito e fare marketing sul web è fondamentale per la reputation aziendale, per creare contatti e quindi clienti.

Non sai da dove partire? Chiama ora allo 071 – 9156157 o scrivici a i[email protected]

logo-orizz-isi

Non perderti i nostri articoli, novità, offerte

Iscriviti gratis alla nostra newsletter. Non ti preoccupare non ti invaderemo di email.

Grazie, ti abbiamo inviato una mail per conferma